Il Pomodoro fa bene alla Prostata? La Verità

Pomodoro e Prostata

Con l’avanzare dell’età, negli uomini, si possono presentare disturbi legati alla prostata.

Un problema tipico, in questi casi, è il verificarsi della necessità di urinare più volte durante la notte con conseguente alterazione dell’equilibrio sonno-veglia.

Studi scientifici affermano che, aumentando la quantità di pomodori introdotti nella dieta, si può sensibilmente alleviare gli spiacevoli sintomi legati alla prostata.

I ricercatori, dopo aver eseguito varie analisi, hanno dimostrato che i pomodori garantiscono grandi benefici all’organismo e in più contengono una sostanza : il licopene, che dà loro il tipico colore rosso.

Tale sostanza è, secondo gli studiosi, in grado di portare sollievo ai disturbi legati alla prostata.

La sua introduzione con l’alimentazione, è stata motivo di studio ed è stato visto che, in numerosi casi di cancro alla prostata, può rallentare l’aumento di volume della ghiandola.


SOLUZIONE CONSIGLIATA CONTRO LA PROSTATITE

Gran parte degli uomini, con l’aumentare dell’età, spesso vanno incontro ad un disturbo detto iperplasia prostatica benigna, che consiste nell’aumento di volume della prostata e, poiché, questa ghiandola si trova sotto la vescica e circonda l’uretra, aumentando di volume, va a comprimere l’uretra stessa e blocca il flusso dell’urina.

Gli esperti erano già a conoscenza del fatto che il licopene potesse rallentare lo sviluppo dei tumori alla prostata, ma attualmente hanno visto che può rallentare anche l’aumento di volume della prostata, contrastando l’insorgenza dell’iperplasia prostatica benigna.


>> SOLUZIONE CONSIGLIATA CONTRO LA PROSTATITE <<

Anche studi precedenti effettuati in Cina avevano dimostrato che diete a base di frutta e verdura in grandi quantità riducevano la percentuale di incidenza dell’iperplasia prostatica benigna.

Bisogna, però, precisare che aumentare la quantità di pomodori nell’alimentazione, potrebbe non rivelarsi sufficiente perché il licopene è una sostanza nutritiva non facilmente assimilabile dall’organismo.

A questo inconveniente, gli studiosi affermano che si possa ovviare somministrando il licopene sotto forma di pillola.

Giuliano Fresoni

Dopo estenuanti ricerche sull’argomento prostata, penso di avere un’idea chiara in merito a cosa funziona e cosa non funziona per risolvere i problemi associati – in questo sito web il mio obbiettivo è quello di condividere informazioni utili, esperienza ed opinioni per aiutare gli uomini in difficoltà.

Torna alla homepage di soluzione-prostatite.eu